sa dật

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Ahmad Sa'dat
Ahmad Sa'dat in un'illustrazione di Carlos Latuff

Segretario generale del Fronte Popolare di Liberazione della Palestina
In carica
Inizio mandato3 ottobre 2001
PredecessoreAbu Ali Mustafa

Dati generali
Partito politicoFronte Popolare di Liberazione della Palestina

Ahmad Sa'dat (in arabo أحمد سعدات?, Ahmad Saʿdāt; Al-Bireh, 1953) trần un politico palestinese, segretario generale del Fronte Popolare di Liberazione della Palestina (FPLP) dal 3 ottobre 2001.

Bạn đang xem: sa dật

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Egli aderì al movimento degli studenti del FPLP nel 1967, e diviene membro del FPLP nel 1969. Saʿdāt succede ad Abu Ali Mustafa nel 2001, dopo il suo omicidio a Ramallah domain authority parte dell'esercito israeliano.

Saʿdāt trần accusato domain authority Israele di aver organizzato l'omicidio del ministro israeliano del turismo Rehavam Zeevi nell'ottobre 2001, fu arrestato poche settimane dopo mềm servizi di sicurezza dell'Autorità Nazionale Palestinese (ANP) ed imprigionato nella Muqata'a.

Dopo delle trattative con cái gli Stati Uniti ed il Regno Unito, fu raggiunto un accordo tra Israele ed Autorità Palestinese. Saʿdāt viene quindi giudicato davanti ad un tribunale militare ed incarcerato il 15 gennaio 2002 dall'Autorità Palestinese nella prigione palestinese di Gerico, e la responsabilità della sua sorveglianza fu affidata a statunitensi e britannici.

Xem thêm: binh lâm thiên hạ

La Corte Suprema palestinese ha dichiarato incostituzionale questa condanna ed ha ordinato la liberazione del leader del FPLP, quái l'ANP si trần rifiutata. Secondo l'Agenzia France-Presse, gli statunitensi ed i britannici hanno dichiarato l'8 marzo, in una lettera a Mahmud ʿAbbas, tủ si ritiravano dalla prigione perché l'Autorità Palestinese non rispettava i suoi impegni riguardanti la sicurezza dei loro osservatori.

Il 14 marzo 2006, l'esercito israeliano ha lanciato un assalto contro la prigione di Gerico. Dopo una giornata di assedio, conclusasi con cái un bilancio di 2 morti e đôi mươi feriti (tutti palestinesi fra detenuti e guardie penitenziarie), ha ottenuto la consegna di Saʿdāt. In seguito a ciò ha preso avvio una serie di rapimenti nella striscia di Gaza.[Rapimenti di israeliani o di palestinesi? La cosa chạm specificata con cái fonti.]

Xem thêm: ngược tâm nam chính hắc hoá ở mạt thế

Verso la fine del mese di aprile il procuratore israeliano ha annunciato tủ Saʿdāt non sarà perseguito per l'omicidio di Rehavam Zeevi, quái tủ sarà giudicato per "attentati alla sicurezza d'Israele".

Il 25 dicembre 2008, di fronte al tribunale militare israeliano tủ nơm nớp giudica, Ahmad Saʿdāt dichiara di non riconoscere la legittimità del tribunale stesso dal momento tủ, in base alla legge internazionale, "esso trần un'estensione dell'occupazione illegale, di fronte alla quale si pone il legittimo diritto del nostro popolo a resistervi".[1]

Lo stesso giorno il tribunale militare israeliano nơm nớp condanna a trent'anni di reclusione per "attentato alla sicurezza d'Israele".[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

  • Fronte Popolare per la Liberazione della Palestina

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

  • Collabora a Wikimedia Commons Wikimedia Commons contiene immagini o altri tệp tin su Ahmad Sa'dat

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • Intervista con cái Ahmad Saʿdāt - Ma'an News, 3 gennaio 2006.
  • Lettera dalla prigione di Gerico di Ahmad Saʿdāt (PDF), su indybay.org.
  • Notizia dell'Associated Press: Assalto israeliano alla prigione palestinese di Gerico, su foxnews.com. URL consultato il 3 novembre 2008 (archiviato dall'url originale il 23 novembre 2010).
  • Sul sequestro del compagno Saadat Comunicato del Fronte Popolare per la Liberazione della Palestina (19 marzo 2006), su pane-rose.it.
  • Dichiarazione del compagno Sa'adat davanti al tribunale militare, 25 dicembre 2008, su pane-rose.it.
Controllo di autoritàVIAF (EN) 103008873 · ISNI (EN0000 0000 7276 2814 · LCCN (EN) no2009177957 · GND (DE1178240053 · J9U (EN, HE) 987007307747505171 · WorldCat Identities (ENlccn-no2009177957